La Calabria location della nuova serie tv della FX “Trust” firmata dal regista premio Oscar, Danny Boyle. Una produzione internazionale che, nel corso delle ultime settimane, è impegnato sul set tra Calabria e Lucania. Primo progetto sostenuto nella nuova stagione della rinnovata intesa Lu.Ca. Annunciata, alla 74° edizione della Mostra del Cinema di Venezia, durante la conferenza stampa di presentazione dell’accordo tra Calabria Film Commission e Lucania Film Commission.

Lu.Ca già dalle prime battute ha riscosso grandi successi – commenta il Presidente della Fondazione Calabria Film Commission Giuseppe Citrigno– dopo il pluripremiato lungometraggio di Jonas Carpignano “A Ciambra” e l’esordio di Claudio Santamaria dietro la macchina da presa con “The Millionairs”, ci misuriamo con una produzione internazinale. Lu.Ca. riparte con una serie tv di respiro mondiale e con un cast di star hollywoodiane. Un’operazione che, siamo certi, darà grande visibilità al nostro territorio e che conferma la nostra mission: creare opportunità di crescita e sviluppo grazie a un settore strategico come il cineturismo. Punteremo, in questi tre anni di accordo Lu.Ca. – conclude Citrigno- a far nascere interamente progetti sui nostri territori così da incrementare lo sviluppo del settore audiovisivo in Calabria e nella vicina Lucania”.

Civita, Camigliatello Silano ed ora, Orsomarso. Sullo sfondo i Parchi nazionali del Pollino e della Sila, queste le location individuate dal regista di capolavori come “Trainspotting” e“The Millionaire”, Danny Boyle, per il suo nuovo progetto.

La nuova serie tv è ambientata, infatti, nel 1973, “Trust” racconta la storia di John Paul Getty III, erede dell’impero petrolifero Getty, rapito dalla ‘ndrangheta a Roma pensando che la sua famiglia pagherà profumatamente per il suo rilascio. Ma, come i criminali scopriranno presto, i Getty sono un clan piuttosto ambiguo, invischiato in storie di droga, tradimenti e fallimenti. Tra i protagonisti della serie le star Hilary Swank e Donald Sutherland.

Lu.Ca. è la prima azione concreta nata da un protocollo d’intesa tra la Regione Calabria e la Regione Lucania volto ad instaurare forme di collaborazioni tra le due film commission per creare economie di scala e buone pratiche. L’obiettivo è quello di aumentare l’attrattività e l’incoming di nuove produzioni sui due territori. Lo dimostra quest’ultima operazione di respiro internazionale che porta sui territori della Calabria e della Basilicata un cast e una troupe di fama mondiale. Un’azione che mira a creare maggiori opportunità per le maestranze e gli operatori della Calabria e della Basilicata. E che soprattutto, punta a promuovere il territorio e al contempo a favorire lo sviluppo della produzione e della cultura cinematografica. Tra i progetti finanziati da Lu.Ca:“A Ciambra” di Jonas Carpignano reduce dal successo dell’ultima edizione del Festival di Cannes. Vincitore del prestigioso riconoscimento “Europa Cinemas Label” all’interno della sezione “Quinzaine des Réalisateurs” e nelle sale italiane dal 31 agosto. Finanziato anche l’esordio nel lungometraggio di Francesca Olivieri che, dopo un robusto apprendistato a Parigi, ha affidato il suo progetto “Arberia” ai calabresi della Open Fields production in collaborazione con i lucani di Arifa film. Corto di pregio anche per i potentini di Labirinto Visivo che hanno presentato il progetto “Bellafronte” girato tra le Dolomiti lucane e il borgo calabrese di Nocera Terinese. A distanza di un anno, dunque, si raccolgono i frutti di un progetto che lascia completa autonomia alle due Film Commission, nel segno di una politica inclusiva e aperta anche a nuove collaborazioni con altre Film Commission a favore del sistema Italia.