Un’altra settimana di riprese in Calabria per la serie rai “Angela”, la fiction diretta da Andrea Porporati con Vanessa Incontrada, Giuseppe Zeno e Sebastiano Somma. Sabato scorso, presso il Parco dei Principi di Roccella Ionica, la conferenza stampa con i protagonisti della serie, insieme ai rappresentanti della Regione Calabria. Prodotta da 11 Marzo Film e sostenuta dalla Calabria Film Commission.Ad accompagnare il regista Andrea Porporati, gli attori: Sebastiano Somma, Ninni Bruschetta, Ivan Franek, Annalisa Insardà e Mariana Lancellotti con i piccoli Crystal Deglaudi e Tancredi Testa. Al tavolo dei relatori, inoltre: l’Assessore alla Cultura Maria Francesca Corigliano e il Presidente della Calabria Film Commission Giuseppe Citrigno. Scritta e diretta da Andrea Porporati, Maria Porporati, la serie “Angela” è prodotta da Matteo Levi per 11 Marzo Film in collaborazione con Rai Fiction. Una serie in 3 serate di 100 minuti. Un action thriller definita dal regista Porporati una favola moderna dai chiaroscuri noir: “Angela ha perso il figlio Matteo di nove anni da pochi mesi, in un incidente stradale. Una tragedia che l’ha spezzata e ha condizionato per sempre il suo carattere solare ed empatico. Si rifugia nella casa di famiglia in un paesino su un’isola dell’arcipelago toscano, dove Elena, una misteriosa vicina, la convince a ospitare per una notte i suoi bambini, Bruno e Valentina. Quella che doveva essere una nottata tranquilla si rivela l’inizio di un incubo: Angela assiste all’omicidio di Elena per mano di un uomo spietato, un esecutore, forse un mercenario, e intraprende una fuga dal nord al sud del Paese disperata per salvare sé stessa e i bambini”.

Tropea, Parghelia, Pizzo, Briatico, Monasterace, Gerace, Pentadattilo queste le location in Calabria della serie Angela. “Proprio in Calabria – spiega Porporati- si concluderà la fuga di Angela. Qu incontrerà il misterioso Kim, l’uomo che la madre dei bambini aspettava, Angela troverà la strada per metterli in salvo- e conclude – A metà tra road movie e favola nera, una storia popolare moderna che racconta l’esperienza riparativa di una donna rispetto alla sua maternità perduta”.

L’operazione Calabria Film Commission è decisamente riuscita – afferma in conferenza stampa l’assessore Corigliano-lo dimostra quest’ultima importante produzione rai che ha scelto le nostre location come set di una favola così come ci ha raccontatao il regista. Una strategia vincente quella individuata dal Presidente Oliverio che ha deciso di risanare questo strumento diventato oramai un utile contenitore e attrattore turistico. Ora, con la legge cinema abbiamo aggiunto un altro importante tassello – aggiunge l’assessore – abbiamo messo a sistema l’intero comparto e reso soggetto attuatore la Film Commission. Anche in questo set sono state coinvolte numerose maestranze qualificate calabresi così come attori e comparse scelte tra i nostri talenti. Per non parlare dell’indotto economico e turistico che è stato creato sul territorio grazie all’arrivo di questa imponente troupe”.

Siamo lieti che la 11 marzo Film e Rai fiction abbia scelto la Calabria come set di questa importante serie – commenta il presidente della Calabria Film Commission Citrigno – si tratta della quarta produzione rai che ospitiamo nel giro di due anni e mezzo. Ringrazio il Presidente Oliverio e l’assessore Corigliano per il supporto e il sostegno che ci stanno dando giorno per giorno. Crediamo moltissimo in questa operazione ed è motivo di orgoglio per noi essere riusciti a creare un’ottima squadra e preziose collaborazioni con le amministrazioni comunali del territorio e tutti gli attori e partner coinvolti. Hanno dato tutti il loro prezioso contributo mettendosi a completa disposizione della troupe”.