Project Description

Presentazione

Emanuela Bianchi è antropologa, attrice e sceneggiatrice teatrale.
Nata a Catanzaro ha fatto del teatro la sua passione di sempre, a Roma durante la frequentazione che poi la porterà alla laurea in Socio-antropologia costituisce il gruppo Residui teatro, frequenta laboratori di teatro con il drammaturgo e sociologo Paolo Vignolo e la coreografa Marta Ruìz (Adra Danza, Colombia). Apprende il metodo di Enrique Vargas, regista e sperimentatore, fondatore del Teatro del Los Sentidos, sviluppando un linguaggio performativo che la accompagnerà in tutto il suo percorso artistico: si specializza
in teatro interattivo in spazi non convenzionali, sensoriale, dell’azione fisica, studia drammaturgia, recitazione e impostazione vocale, impostazione ritmica, teatro danza, costruzione scenica. Attraverso una serie di workshop sia in Calabria che nella capitale perfeziona anche le competenze tecniche di scena come fonico di ripresa e di missaggio per l’audiovisivo, mentre la sua carriera prosegue sulla strada del teatro, con Marta Ruìz che firma lo spettacolo di teatro con elastici aerei “Semasia, l’universo in Cassandra” e con lo
studio della ritmica e della musica applicata al teatro che da vita a “Racconti dal resto del mondo” e “Dissolvenza incrociata”.
Grazie alla professionalità acquisita nell’ organizzazione di spazi, spettacoli, workshop e stage, Emanuela Bianchi diventa presto animatrice culturale del territorio calabrese nel quale progetta laboratori professionalizzanti per l’approfondimento di tecniche teatrali.
A questa consolidata esperienza si aggiunge l’insegnamento ai non professionisti del settore:
ha coordinato, infatti , numerosi progetti per l’insegnamento delle tecniche di recitazione, dizione, teatro-danza, lettura creativa e teatrale, comunicazione integrata sia presso centri giovanili che istituti didattici.
ha coordinato il progetto di teatro terapia presso la Casa circondariale di Vibo Valentia, iniziativa apprezzata dall’ Assessorato alle Politiche sociali e che si è estesa successivamente
portando avanti l’ideale del teatro come “rivoluzione umana”. Nel 2004 fonda l’Associazione culturale Confine incerto della quale è direttrice artistico e crea il primo gruppo di teatro di strada della città di Catanzaro, Gargantua. Emanuela Bianchi è stata direttrice artistica di eventi culturali del territorio e coordinatrice di centri di animazione culturale e musicale come il Caffè delle Arti di Catanzaro, direttore artistico dell’area didattica del Festival St.art di Catanzaro (2008); direttrice artistico dell’area didattica formativa nella Residenza teatrale Re-act città di Soverato (2012-2013), direttrice organizzativa del Festival Innesti Contemporanei di Squillce (2016), direttora artistica con Giorgia Boccuzzi del Mome Festival di Simeri Crichi (2018) e della rassegna di teatro contemporaneo ZTL (Zona Transitoriamente Libera) di Catanzaro (2017-2018).
La passione per le storie di una umanità poco visibile, il paesaggio e l’arte contemporanea rimangono assi portanti della sua sperimentazione e congiuntamente alla collega Lubì, continua a creare performances di landtheater e performance elastiche queste ultime nate dall’incontro con le opere di famosi artisti internazionali come Berlingeri, Oppenheim, Katz e Buren per i quali, attraverso il MARCA, ha curato performance elastiche, un percorso di ricerca ormai quasi ventennale che sfrutta la duttilità di un elemento
quotidiano quanto complesso e fortemente simbolico, l’ elastico. Nel 2014 con lo spettacolo teatrale Lamagara vince il premio della critica Gaiaitaliapuntocom al Roma Fringe Festival 2014 e si candida alla nomination come miglior attrice. Nel 2016 apre il cantiere di teatro interattivo e sensoriale in spazi non convenzionali, e il cantiere architetture elastiche, due progetti site specific uno rivolto all’indagine del linguaggio sensoriale e l’altro allo sviluppo di performance elastiche.
è creative work trainer e attrice dello spettacolo teatrale musicale Cria da Marè (2018-2019)

Emanuela Bianchi is an anthropologist, actress and theater screenwriter.
Born in Catanzaro, theater is her passion of all time, in Rome during her frequentation for the degree in Socio-anthropology, She founded the Residui teatro group; she attends theater workshops with the dramatist and sociologist Paolo Vignolo and the choreographer Marta Ruìz (Adra Danza, Colombia). He learns the method of Enrique Vargas, director and founder of Teatro De Los Sentidos, developing a performative language that will accompany her throughout her artistic career: she specializes
in interactive theater in unconventional spaces, sensorial, physical action, studies drama, acting and vocal setting, rhythmic setting, dance theater, stage construction. Through a series of workshops both in Calabria and in the capital she also perfects the technical skills of the scene as sound recording and mixing for the audiovisual, while his career continues on the road to the theater, with Marta Ruìz who signs the theater show with aerial bands “Semasia, the universe in Cassandra” and with the
study of rhythm and music applied to the theater that gives life to “Racconti dal resto del modno” and “Dissolvenza incrocita”.
Thanks to the professionalism acquired in the organization of spaces, shows, workshops and internships, Emanuela Bianchi soon became a cultural animator of the Calabrian territory in which she designed professional workshops for the study of theatrical techniques.
To this consolidated experience is added the teaching to non-professionals in the sector:
in fact, he coordinated numerous projects for teaching acting techniques, diction, theater-dance, creative and theatrical reading, integrated communication both at youth centers and educational institutions.
She coordinated the theater therapy project at the Casa Circondariale Vibo Valentia , an initiative appreciated by the Department for Social Policies and which was subsequently extended carrying forward the ideal of theater as a “human revolution”.
In 2004 he founded the Cultural Association Confine Incerto of which she is artistic director.
Emanuela Bianchi has been the artistic director of cultural events and coordinator of cultural and musical animation such as the Caffè delle Arti in Catanzaro, artistic director of the didactic area of ​​the Festival St.art of Catanzaro (2008); artistic director of the educational area in the theatrical residence Re-act city of Soverato (2012-2013), organizational director of the Festival Innesti Contemporanei of Squillce (2016), artistic director with Giorgia Boccuzzi of the Mome Festival of Simeri Crichi (2018) and of the review of contemporary theater ZTL (Zona Transitoriamente Libera) of Catanzaro (2017-2018).
The passion for the stories of a little visible humanity, the landscape and contemporary art remain the backbone of his experimentation and together with his colleague Lubì, she continues to create performances of landtheater and elastic performances these last born from the meeting with the works of famous international artists such as Berlingeri, Oppenheim, Katz and Buren for whom, through the MARCA, she has curated elastic performances. In 2014, with the show Lamagara won the critics award Gaiaitaliapuntocom at the Rome Fringe Festival 2014 and is nominated for the best actress nomination. In 2016 she opened the interactive and sensorial theater in unconventional spaces, and the building site of elastic architectures, two site-specific projects, one aimed at the investigation of the sensory language and the other with the development of elastic performances.
she is creative work trainer and actress in the musical – theater show Cria da Marè (2018-2019)

icona-pdf

SCARICA IL CURRICULUM


Nome / Name

Emanuela Bianchi


Città / City

Catanzaro


Prov / Province

CZ


CAP / Postal Code

88069


E-Mail

emiku@hotmail.it


Web


Genere /Class

Attore


Data di nascita / Date of birth

1976


Studio / School Studies

laurea in Sociologia presso Università La Sapienza di Roma


Formazione / Training

Residui Teatro Roma


Collaborazioni / Collaborations

Confine Incerto Catanzaro


Lingue / Languages

italiano, spagnolo


Curriculum

indicati sul file allegato curriculum vitae