Project Description

Presentazione

Sono una donna calabrese, innamorata della sua terra e del suo lavoro, con la passione per il cinema e per la moda. Sin da piccola ho abbinato le storie d’amore con i profumi della mia terra, le luci dell’aspromonte e i colori del mar jonio. Mescolavo le bellezze in abiti e costumi, la mia matita intonava melodie d’inchiostro. La mia passione si è affinata con gli studi, soprattutto all’università a Bologna dove ho potuto trasformare le mie idee in abiti di scena in due opere teatrali con la regia di Arnaldo Picchi. Poi la svolta è stata la tesi di laurea, perché mi ha permesso di conoscere Mariano Fortuny le sue luci, le sue forme e i suoi colori. Tornata in Calabria sono riuscita in poco tempo a trasformare una disgrazia, (la morte di mia madre, a soli 47 anni) in una missione, perché lei sarta mi ha sostenuto, penso io, nella nascita della mia casa di moda, infatti nel 1998 sono riuscita a fondare una sartoria d’Alta Moda con le più moderne macchine industriali. La fortuna mi ha portato a poter realizzare abiti da sposa, di cerimonia, a costumi per manifestazioni teatrali, vestiti su misura, abiti talari, oltre ad un vasto assortimento di vestiti di Canevale. In Calabria in quel periodo non c’erano film e c’era poca attività teatrale, per cui mi mancavano occasioni per sviluppare la mia creatività
Dal 2006 ho iniziato la collaborazione per la parte grafica e pubblicitaria, in un importante gruppo editoriale a Siderno che pubblicava il periodico la Riviera, guidato dall’editore Rosario Vladimir Condarcuri e diretto dal famoso meridionalista Pasquino Crupi, in questo settore la mia creatività aveva trovato nuovi sbocchi, lavoravo con i Mac e con le prime versioni di photoshop. Dopo qualche anno, nel 2010 ho fondato la Pigreco comunication, una moderna agenzia pubblicitaria che cerca di curare l’immagine e la comunicazione delle aziende dei miei clienti come facevo in sartoria trovando il modello giusto per ogni mio cliente.
Negli ultimi due anni il cinema è tronato a bussare alla mia porta con i film di Solima, Lele Nucera e sono tornata al mio primo amore.

I am a Calabrian woman, in love with her land and her work, with a passion for cinema and fashion. Since I was a child I have combined the stories of love with the scents of my land, the lights of the aspromonte and the colors of the jonio sea. I mixed the beauties in clothes and costumes, my pencil sang melodies of ink. My passion has refined with my studies, especially at the university in Bologna where I was able to transform my ideas into stage costumes in two plays with the direction of Arnaldo Picchi. Then the turning point was the degree thesis, because it allowed me to know Mariano Fortuny its lights, its shapes and its colors. Back in Calabria I managed in a short time to turn a disgrace, (the death of my mother, just 47 years) in a mission, because she dress me supported, I think, in the birth of my fashion house, in fact in 1998 I managed to found a Haute Couture tailor shop with the most modern industrial machines. Luck has led me to be able to make wedding dresses, formal dresses, costumes for theatrical events, tailor-made clothes, cloak dresses, as well as a vast assortment of Canival clothes. In Calabria at that time there were no films and there was little theatrical activity, so I missed opportunities to develop my creativity
Since 2006 I started the collaboration for the graphics and advertising, in an important editorial group in Siderno that published the periodical the Riviera, led by the publisher Rosario Vladimir Condarcuri and directed by the famous meridionalist Pasquino Crupi, in this sector my creativity had found new outlets, I worked with Macs and with the first versions of photoshop. After a few years, in 2010 I founded Pigreco comunication, a modern advertising agency that tries to take care of the image and communication of my clients’ companies as I did in tailoring, finding the right model for each of my clients.
In the last two years, the cinema is truncated to knock on my door with the films of Solima, Lele Nucera and I returned to my first love.

icona-pdf

SCARICA IL CURRICULUM


Nome / Name

Paola D’Orsa


Città / City

Roccella Jonica


Prov / Province

RC


CAP / Postal Code

89048


E-Mail

pd107@gmail.com


Web


Genere /Class

Costumista


Data di nascita / Date of birth

1970


Studio / School Studies

Laurea universitaria, Lettere e filosofia – corso di laurea D.A.M.S. – Bologna


Formazione / Training

Laboratorio universitario


Collaborazioni / Collaborations

BARTLEBYFILM s.r.l. – contratto per il film “zero zero zero”


Lingue / Languages

Inglese


Curriculum

Mi sono laureata a Bologna nella facoltà di lettere e filosofia corso di laurea DAMS, nel 1995 tornata in Calabria, ho fatto un corso sulle Tecniche e il Processo Sartoriale di Confezione per imparare l’arte sartoriale presso l’istituto Sitam di Padova, cosi da poter trasformare i miei schizzi in abiti. Le mie prime esperienze lavorative sono state a Bologna con 2 opere, “Histoire du Soldat” di Ramuz e Stravinski, e “la Mandragola” di Macchiavelli entrambi messe in scena al teatro La Soffitta di Bologna la Mandragola andò in tournée in Olanda. In entrambi i casi ho fatto la costumista. In Calabria ho realizzato i costumi per il Palio di Ribusa a Stilo. Per dieci anni ho tenuto aperta la Sartoria Alta Moda a Roccella Jonica. Nel 2010 ho fondato la Pigreco Comunication, dove sono la titolare e svolgo il lavoro di responsabile della Comunicazione pubblicitaria per aziende pubbliche e private, responsabile settore Grafico pubblicitario. A giugno del 2016 ho lavorato come costumista per il corto Maramandra di e con Lele Nucera. Nel dicembre 2017 ho lavorato come costumista per la serie 9×21 di Lele Nucera e Bernardo Migliaccio Spina, coordinati da Mimmo Calopresti. Dal 3 luglio al 12 agosto 2018 ho collaborato come sarta di scena sul set di “Zero Zero Zero” la nuova serie targata Saviano e Sollima, prodotto da BARTLEBYFILM S.R.L. Infine dal 20 Gennaio al 6 febbraio 2019 sono stata supervisor costume sul set del corto “Respira” prodotto e diretto da Lele Nucerami sono BARTLEBYFILM s.r.l. – contratto per il film “zero zero zero”